Ma ti sei mai chiesta perché abbiano scelto proprio te?
Boh, chissà…Credo l’abbiano fatto di rivalsa: in fondo è stata Telenorba a farmi crescere professionalmente. Forse vedermi andar via può esser loro dispiaciuto.

Ora parliamo un pò di te. Cosa sognava Mary bambina?
Per rispondere a questa domanda dovrò svelarti un segreto... Quando ero piccola mi mettevo davanti allo specchio e pubblicizzavo i prodotti per il corpo. Mi ero specializzata in bagnoschiuma e creme. Un giorno mia madre scoprì una scatola di scarpe piena di flaconi di cosmetici vuoti. Erano i miei attrezzi del mestiere! Ecco, diciamo che ho cominciato così…

So anche che sei iscritta alla facoltà di lettere moderne
Sì, mi mancano otto esami e poi diventerò dottoressa in lettere
moderne indirizzo storico artistico.

Quindi nonostante il lavoro non hai abbandonato gli studi
Assolutamente no, avere un titolo di studio è sempre importante.

E se non avessi lavorato nel mondo dello spettacolo cosa avresti fatto?
Credo la giornalista, passione che comunque continuo a coltivare. Scrivo per un giornale della Valle d’Itria e mi occupo della sezione "moda e tendenze". D’altronde mi serve anche per raccogliere "dritte" per la trasmissione. .

Tra la carriera da attrice e quella da conduttrice quale sceglieresti?
Senza dubbio la conduzione. E naturalmente punterei alle reti nazionali!

I programmi che ti piacerebbe condurre?
Beh, visto che stiamo sognando, direi "Le Iene" oppure, perché no, i reality tipo l’"Isola dei famosi" o il "Grande Fratello". Insomma mi accontenterei di poco…

Immagino che ci sia una conduttrice alla quale ti ispiri
Assolutamente si, Simona Ventura. Apprezzo la sua ironia, la simpatia e la grinta giusta al momento giusto.