Tutti pazzi per Mary la nuova bellissima
Brilla sempre di più la stella De Gennaro, rivelazione di “Co.Mò.” su Telenorba

Tutto è cominciato con un provino andato male, svoltosi a Lecce per le selezioni di un film di produzione Rai, l'estate scorsa. Inizia così l’incontro con Mary de Gennaro, salita agli onori del gode pubblico grazie alle partecipazioni in diversi programmi televisivi.

La sua passione è quella della recitazione e nonostante la giovane età - ha solo vent'anni - ha le idee ben chiare per il suo futuro ed ha già raggiunto dei piccoli ma importanti traguardi.

Mary, ci racconti come hai iniziato?
Sin da piccola ho sempre amato il mondo dello spettacolo. Ho studiato danza classica e pianoforte e subito dopo il liceo ho fatto un corso di recitazione con Teresa Conforti del Dams di Bologna ed ho svolto uno stage con il regista algerino Kadour Naimi della Maldaror Film di Roma

Come sei arrivata in tv?
È successo tutto casualmente. Un paio d'anni fa sono sta: contattata per un provino da Francesco Lopez, responsabile del casting per Sergio Rubini, per una piccola parte nella fiction “X” con la regia di Alberto Negrin chela Rai trasmetterà nelle prossime settimane, ma dopo aver superato due dei tre provini previsti, per l’ultimo non ce l’ho fatta. In quella occasione a Lecce ho   Giancarlo Montingelli che dopo qualche tempo mi ha proposto di partecipare al suo programma “Co.Mò.” in onda su Telenorba e da una sola partecipazione prevista ho poi registrato ben undici puntate.

Oltre “Co.Mò.” hai avuto anche altre proposte importanti?
Lo scorso agosto ho avuto modo di rincontrare Mino Barbarese con il quale ho frequentato un corso di recitazione teatrale qualche tempo fa e in quell°occasione mi ha proposto di sostenere un provino per la sit-com “Ristretto di polizia” e dopo averlo superato mi è stato affidato il ruolo della poliziotta Venturi, che aiuta il Commissario Palombo, alias Mino Barbarese nelle sue indagini.